Mercoledì 15 Maggio 2019 | Bergamo

BERGAMO FESTIVAL: POPOLOCRAZIA

Prendi il via anche quest'anno «Bergamo Festival - Fare la pace».

 

L'edizione di quest'anno, che durerà dal 15 al 19 maggio, ha come tema chiave «In nome del popolo sovrano. Inquietudini, sogni e realtà».

Questi anni di insistente crisi economica hanno portato alla luce profonde mutazioni nel tessuto sociale della vita collettiva. Si è in particolare resa manifesta l’ampiezza di uno scollamento che separa sempre di più le masse popolari dalla cultura delle cosiddette élite, il senso comune dai saperi specialistici, i ceti medi dalle rappresentanze istituzionali. Il campo del confronto politico ha visto così emergere e trionfare un po' ovunque forze di governo che si presentano come dirette rivendicazioni delle ragioni popolari. Il popolo sembra essere andato al potere. Ovunque nel mondo il consenso pubblico va a forze politiche di aperte posizioni sovraniste e di chiari orientamenti protezionistici. Gli umori sociali in cui tutto questo si rende possibile sono quelli che congiungono malcontento a utopia, problemi reali e risposte immaginarie, effettivi limiti di sistema a irrealistiche prospettive di cambiamento.

Appuntamento con Marc Lazar per un incontro dal titolo «Popolocrazia, quel che resta della democrazia di questi tempi». 

Il popolo contro le élite, quelli in basso contro quelli in alto, i "buoni" contro i "cattivi". La "popolizzazione" degli spiriti e delle pratiche politiche ha disseppellito il mito della "vera democrazia" forgiata dal "popolo autentico" minando alle fondamenta la democrazia rappresentativa che si avvia a diventare una "popolocrazia". Il populismo è comparso e compare sempre in periodi di forti incertezze, di fasi di crisi. Crisi economiche, sociali, culturali. E, soprattutto, crisi politiche quando rientrano nell’ambito dell’eccezionale, dell’inatteso, dell’imprevisto, dell’inedito: la delegittimazione dei governanti, delle istituzioni, delle regole e delle norme in vigore, delle abituali procedure di mediazione. È su questo terreno che i populisti possono prosperare, dipingendo un quadro apocalittico del presente e proponendo il ritorno a un passato favoleggiato o facendo intravedere un futuro radioso. Ne parliamo con Marc Lazar, storico e sociologo francese, dal 1999 professore universitario di Storia e Sociologia politica all'Institut d'études politiques (IEP) de Paris e Presidente della School of government della Luiss a Roma. Con Ilvo Diamanti ha scritto "Popolocrazia" (ed. Laterza).

Informazioni

  • Inizio: 15 Mag, 20:45
  • Fine: 15 Mag
  • Centro Congressi Giovanni XXIII
  • Viale Papa Giovanni XXIII, 106
  • http://www.bergamofestival.it
  • Prezzo biglietto: Ingresso libero
Evento organizzato da:
Bergamo festival

Attendi..